EAT ME

EAT ME

Credits

Concept e coreografia Giorgia Lolli
Con Sophie Claire Annen e Giorgia Lolli
Sound design Sebastian Kurtén
Disegno luci Elena Vastano
Costumi Suvi Kajas

Sviluppato nel contesto di Nuovo Forno del Pane Outdoor Edition, progetto di residenza curato dal MAMbo – Museo di Arte Moderna di Bologna
Progetto vincitore del bando DNAppunti Coreografici 2023, promosso da Romaeuropa Festival, Triennale Milano Teatro, Gender Bender International Festival, Operaestate Festival Veneto, L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino, Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni

Produzione: Anghiari Dance Hub, Nexus Factory
Con il sostegno di: Padova Festival Internazionale La Sfera Danza, Fondazione Svizzera degli Artisti Interpreti (SIS)

*

Ispirato dalla suggestione “mangiare con gli occhi“, Eat me è una riflessione sul fare del corpo osservato.

Le forme morbide delle due danzatrici delineano le curve di posture astratte: memorie dal topos del ritratto femminile sdraiato e gesti quotidiani disegnano immagini di una progressiva emancipazione dal pavimento, rimanendo sfacciatamente frontali ma celati. 

Eat me nasce da una ricerca che esplora l’invisibile tra i corpi: eros, sguardo e desiderio.

Questo risultato scenico flirta con il voyeurismo del performativo, e desidera sollevare interrogativi sulle politiche dell’essere osservate, sull’identità femminile sessualizzata, e sul senso di “feelingseenness” legato alla vulnerabilità della scena.

teaser